Spaghetti con porro, arancia e olive nere

Ricetta di: Il Bello del Fornello

Ingredienti

per 4 persone:

  • 340 gr di spaghetti di riso (o comunque pasta lunga)
  • 2 porri (Bioexpress)
  • 10-12 olive nere
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • succo di 2 arance (Bioexpress) di cui grattugerete anche una parte della buccia
  • 1 pizzico di aglio granulare
  • 1 noce di burro
  • sale q.b. e pepe q.b.

Procedimento

Eliminate la prima sfoglia del porro e la parte meno morbida dell’estremità più verde, quindi tagliate il porro a rondelle non troppo spesse e mettetelo a stufare in una padella anti-aderente, con dell’olio evo e l’aglio, per 10 minuti a fiamma bassissima.

 

Non dimenticate di mescolare di tanto in tanto.

 

Nel frattempo ricavate il succo dalle due arance e grattugiate un po’ della buccia (mi raccomando, solo la parte arancione).

 

Dopo i primi minuti di cottura del porro unite il succo d’arancia e le olive. Mescolate e continuate la cottura sempre a fiamma bassa.

 

Intanto portate ad ebollizione una pentola con dell’acqua salate e cuocete la pasta.

 

Se il fondo di cottura dei porri dovesse asciugarsi troppo, aggiungete un pochino di acqua o un altro po’ di succo.

 

Aggiustate di sale pepe, unite la noce di burro e mescolate.

 

Scolate la pasta ed unitela al condimento, mantecate il tutto a fiamma moderata in modo che gli ingredienti si insaporiscano tra loro.

 

A questo punto spegnete i fuochi ed impiattate gli Spaghetti con porro arancia e olive nere.

 

Servite ancora ben calda ma non prima di aver cosparso la pasta con un po’ di buccia di arancia grattugiata.

 

 


Baccala' con i porri

Ricetta di: Cucina con Imma

Ingredienti

per 6 persone:

  • 12 pezzi di baccalà
  • 2 porri biologici Bio Express
  •  4 pomodori pelati
  • 100 g di olive denocciolate
  • 25 g di capperi sotto sale
  • 20 g di olio extravergine di oliva
  • origano qb

Procedimento

Per prima cosa , dopo aver comprato il baccalà dividetelo in pezzi e mettetelo a bagna per almeno tre giorni e cambiando l'acqua per altrettante volte al dì. Al momento della preparazione della ricetta asciugatelo con un canovaccio e disponetelo in una teglia antiaderente con la pelle rivolta verso la teglia.

Cospargetelo con un leggerissimo filo di olio . Adagiatevi sopra i porri precedentemente lavati e tagliati a rondelle spesse circa mezzo centimetro. Dopo aver ricoperto per bene il baccalà, proseguite nel cospargere i capperi dissalati, i pomodori pelati schiacciati, l'origano, le olive . Io non metto sale, anche perchè il baccalà di solito è già saporito di suo.  Irrorate con il restante olio di oliva e procedete con la cottura.  Per i primi 15 minuti cuocete il tutto sul fornello con la fiamma moderata ( in questo modo il baccalà rilascerà gran parte dell'acqua che verrà poi asciugata nel forno ( così eviteremo di avere un piatto acquoso). Successivamente ricoprite la teglia con la carta stagnola e proseguite la cottura a 160°se ventilato , 180° se statico per altri 15 minuti. Sfornate e servite caldo.


- Occorrente: Teglia antiaderente , carta stagnola


Ingredienti

per 4 persone:

  • 2 porro
  • 400 gr di patate
  • 700 ml brodo vegetale (la ricetta originale, però, prevede quello di carne)
  • 20 gr di burro
  • 150 ml di panna
  • pane tostato
  • olio extra vergine di oliva

Procedimento

Pulire e privare delle foglie esterne, un porro, quindi tagliatelo a rondelle non molto grandi.
Pelate le patate e tagliatele a dadini regolari.
In una pentola larga e con i bordi alti, fate sciogliere il burro, quindi fate insaporire per 5 minuti i porri, poi aggiungete le patate e lasciate cuocere per qualche minuto, rigirando tutte le verdure.
A questo punto, versate il brodo e coprite tutte le verdure, coprite con il coperchio e lasciate cuocere a fuoco lento per circa 20 minuti. In ogni caso, passato il tempo previsto, controllate che le verdure si siano cotte e già un po’ sfaldate.
Intanto, preparate i crostini di pane, facendoli dorare in padella con un filo d’olio.
A questo punto, frullate con un minipimer e aggiungete la panna facendo scaldare la crema ancora qualche minuto, poi, aggiustate di pepe e sale.
Servite ben calda con i crostini di pane.