Pomodori-pomodorini- datterini-pomodori da sugo

Famiglia: Solanaceae
Genere: Solanum
Specie: Solanum lycopersicum

Il pomodoro della famiglia delle Solanaceae, è una pianta annuale i cui frutti - bacche plurisperme dal caratteristico colore rosso - sono alla base di molti piatti della cucina italiana.
Il frutto maturo è invece ricco di principi nutritivi seppure a basso contenuto calorico, ed è comunemente utilizzato a scopi alimentari, in insalata o come ingrediente nella preparazione di salse e piatti cotti, come la pizza. Il succo o le centrifughe di pomodoro, assunti come bevanda rendono disponibile all'organismo una quantità significativa di licopene, un antiossidante.

Il pomodoro è nativo della zona del Centro America, Sud America e della parte meridionale del Nord America, zona compresa oggi tra i paesi del Messico e Perù. Gli Aztechi lo chiamarono xitomatl, il termine tomatl indicava vari frutti simili fra loro, in genere sugosi. La salsa di pomodoro divenne parte integrante della cucina azteca. Alcuni affermarono che il pomodoro aveva proprietà afrodisiache, sarebbe questo il motivo per cui i francesi anticamente lo definivano pomme d'amour, "pomo d'amore". Questa radice è presente anche in Italia: in certi paesi dell'interno della Sicilia, è indicato anche col nome di pùma-d'amùri (pomo dell'amore). Si dice che dopo la sua introduzione in Europa Sir Walter Raleigh avrebbe donato questa piantina carica dei suoi frutti alla Regina Elisabetta, battezzandola col nome di apples of love (pomo d'amore). La data del suo arrivo in Europa è il 1540 quando lo spagnolo Hernán Cortés rientrò in patria e ne portò gli esemplari; ma la sua coltivazione e diffusione attese fino alla seconda metà del XVII secolo. Arriva in Italia nel 1596 ma solo più tardi, trovando condizioni climatiche favorevoli nel sud del paese, si ha il viraggio del suo colore dall'originario e caratteristico colore oro, che diede appunto il nome alla pianta, all'attuale rosso, grazie a selezioni e innesti successivi.

Nonostante le cultivar rosse siano le uniche presenti in commercio, le bacche del pomodoro possono assumere colorazioni differenti.

Si va dalle cultivar di colore bianco (white queen, white tomesol) a quelle di giallo (douce de Picardie, wendy, lemon), rosa (thai pink), arancioni (moonglow), verdi anche a maturazione (green zebra), e persino violacee (nero di Crimea, purple perfect).

Esistono pomodori lunghi (San Marzano), grossi ed irregolari (Cuor di Bue), a forma di ciliegia o riuniti in grappoli (Cherry).

http://it.wikipedia.org/wiki/Pomodoro
Ricette di Renata Baruffi -
Storie di cibo di vino
autrice di “Cucina Mediterranea. La Storia nel Piatto” (ebook e brossura) e
“Mediterraneo. In viaggio tra Storia e Gastronomia (ebook) –su Amazon
CHUTNEY DI MELA E POMODORO
Speziato e dolce questo delizioso Chutney sta bene con formaggi, pollo e
tacchino ed anche semplicemente sul pane.
Ingredienti: 250gr di Mele, 1 tazza d’Acqua, ½ cucchiaio di semi di Senape,
250gr di Uvetta sultanina, 3 cucchiai di Zucchero, 2 cucchiaini di Curry, ½
cucchiaino di Pepe, 2 cucchiaini di Sale, 1 tazza di Aceto di Mele.
Pelate le mele ed affettatele sottilmente, fate fettine sottili anche dei pomodori.
Mettete le mele con l’acqua in una casseruola abbastanza larga e fate bollire a
fuoco basso finché saranno tenere (ci vorranno circa 25 minuti). Rimestate di
tanto in tanto ed eventualmente aggiungete altra acqua.
Unite i semi di senape, avvolti in una garza sottile (devono lasciare il loro sapore
ma non devono mischiarsi alla crema di mele).
Aggiungete infine anche i pomodori, la cipolla, l’aglio tritato, l’uvetta, lo
zucchero, la polvere di curry, il pepe, il sale e l’aceto.
Mescolate fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto e cuocete a fuoco basso
per 3 ore senza far attaccare la salsa.
In ultimo, togliete il sacchettino dei semi di senape e versate il chutney in vasetti
di vetro.
Se volete conservare a lungo questo chutney, sarà meglio che sterilizziate i
vasetti

Ricette di Renata Baruffi -
Storie di cibo di vino
autrice di “Cucina Mediterranea. La Storia nel Piatto” (ebook e brossura) e
“Mediterraneo. In viaggio tra Storia e Gastronomia (ebook) –su Amazon
TIELLA DI VERDURE ESTIVE
Questa è una delle tantissime teglie di verdure estive che si incontrano nelle
cucine mediterranee.
Le verdure sono sempre le stesse e gli altri ingredienti variano di poco, ma
magicamente sono piatti diversi, tutti squisiti e ghiotti ma diversi.

Ingredienti: 2 melanzane piccole e lunghe, 4 zucchine, 4 patate, 2 peperoni,
pomodorini ciliegini, olive nere ed olive verdi, capperi sotto sale, pane
grattugiato, menta comune, olio extravergine di oliva, sale e pepe.
Preparazione: Lavate le melanzane, sbucciate patate e quindi tagliatele a pezzi abbastanza
piccoli.
Tagliate le zucchine a piccole barrette, togliendo la parte centrale se è già andata
a seme ed i peperoni a strisce della dimensione di un dito
Mettetele ad asciugare separate, distribuendole in alcuni cestini in modo che la
loro acqua di vegetazione evapori.
Tagliate i pomodorini a metà oppure a spicchi e lasciateli riposare in modo che
anche loro perdano la loro acqua.
Tritate i capperi conservando il loro sale, snocciolate le olive ma lasciatele intere
oppure tagliatele soltanto a metà.
Versate in una ciotola capace tutte le verdure aggiungendo i capperi e le olive e
mescolatele con le mani.
Conditele con pepe ( il sale non dovrebbe servire se avete usato i capperi sotto
sale senza dissalarli) e con l’olio di oliva. Mescolate di nuovo molto bene finché
tutte le verdure siano condite.
Versate ora il pangrattato abbondante e mescolate ancora.
Mettete ora queste verdure in una teglia da forno e cuocete in forno caldo a
200°C rimestandole di tanto in tanto.
Questa teglia è buona sia calda che fredda

Ricette di Renata Baruffi -
Storie di cibo di vino
autrice di “Cucina Mediterranea. La Storia nel Piatto” (ebook e brossura) e
“Mediterraneo. In viaggio tra Storia e Gastronomia (ebook) –su Amazon
POMODORI A MEZZO
Un piatto semplicissimo e molto gustoso.
Ingredienti per 4 persone: 1 kg di pomodori per insalata (tipo cuore di bue o
costoluti), olio extravergine di oliva, sale e pepe, 1 cucchiaio di zucchero, 1
spicchio d’aglio, un’erba aromatica a scelta ( origano, basilico o prezzemolo)
Preparazione: I pomodori devono essere maturi, belli rossi ma ancora ben sodi e soprattutto
carnosi. Tagliateli a metà e svuotateli completamente dei semi e
metteteli per circa mezz’ora in un piatto largo, con il taglio rivolto verso il basso,
appena spolverati di sale per far loro perdere l’acqua di vegetazione.
Prendete ora un piatto da forno, ungetelo bene di olio di oliva e disponetevi i
pomodori questa volta con il taglio rivolto verso l’alto e senza sovrapporli. Se vi
piace, distribuite qua e là qualche fettina di aglio. Cospargeteli di sale e pepe,
zucchero ed anche dell’erba che avete scelto tritata.
Metteteli in forno caldo a 200°C circa.
Sono pronti quando si saranno leggermente bruciacchiati.
Si mangiano freddi come contorno oppure soltanto con del buon pane.

RICETTE DI RIVA MARZIA -
Taverna degli Arna
Canederli bruschettati
Ingredienti per 4 persone:
2 canederli bio agli spinaci
10 pomodorini ciliegino
1 cipollotto
300 ml circa di brodo vegetale
olio evo, sale e pepe
qualche foglia di basilico
Procedimento:
Lessare in brodo vegetale caldo i canederli per circa 10 minuti, scolarli e lasciarli raffreddare. Nel frattempo lavare e tagliare finemente sia i pomodorini che il cipollotto. In una ciotola unire sia i pomodirni hche i cipollotti e condire con sale, pepe e un filo di olio evo. Quando saranno freddi tagliare a fette i canederli e grigliarli in padella antiaderente calda fino a quando si formera' una crosticina croccante in superficie. Condire ogni bruschetta con il preparato di verdure, decorare con una fogliolina di basilico e servire.
Buon appetito!
Tempi di preparazione:
20 minuti circa


Ricette di Renata Baruffi -
Storie di cibo di vino
e autrice di “Cucina Mediterranea. La Storia nel Piatto” (ebook e POD)
PANZANELLA
La panzanella è un’insalata toscana a base di pane secco, cipolla e pomodori.
Più a sud, sulle coste tirreniche italiane, viene chiamata caponatao caponatina.
In Libano e Palestina si prepara un’insalata molto simile chiamata fatusha.
Ingredienti di base per 4 persone: Pane toscano raffermo, 2 pomodori rossi ma
sodi, 1 cipolla, 1 cetriolo, olio toscano, 1 cucchiaino di aceto di vino, qualche
foglia di basilico, sale
Tagliate le verdure a tocchetti ed unitele in una grande ciotola al pane secco che
avrete spezzettato a tocchi non troppo piccoli. Condite con sale e ottimo olio di
frantoio e mettete in frigorifero. Al momento di servire aggiungete un poco di
aceto e le foglioline di basilico
Potete arricchire questa insalata ottima e fresca con molti ingredienti come
sedano e insalata oppure finocchio e tonno.


Ricette di Renata Baruffi
http://storiedicibodivino.blogspot.it/
e autrice di “Cucina Mediterranea. La Storia nel Piatto” (ebook e POD)
INSALATA MAROCCHINA DI POMODORI E CETRIOLI
Ingredienti per 4 persone: 4 pomodori rossi e sodi, 4 cetrioli medi, 2 cucchiai di
semi di sesamo, 2 o 3 cucchiai di olive nere o verdi, un mazzetto di coriandolo
verde oppure di menta fresca, Olio di Oliva e sale.
Mettete in un tegame i semi di sesamo e fateli abbrustolire leggermente a fuoco
basso per circa 3 minuti. Spegnete il fuoco non appena i semi cominciano a
prendere colore.
Pulite i pomodori ed i cetrioli togliendo loro la buccia (anche ai pomodori) e
tagliandoli a pezzetti minuti.
Dopo averle snocciolate, tagliate a cubetti anche le olive ed aggiungetele alle altre
verdure. Potete usare le olive che preferite. Se decidete per le olive nere, come in
realtà consigliato nella ricetta originale, optate per quelle cotte al forno.
Aggiungete le foglie di coriandolo (oppure di menta) tagliate abbastanza
grossolanamente.
Salate e pepate ed infine condite con olio.
E’ un’insalata molto piacevole e freschissima.

RICETTE DI RENATA BARUFFI - Storie di Cibo di Vino
e autrice di 'Cucina Meditterranea. La Storia nel Piatto' (ebook e brossura)
GASPACHO ANDALUZ
Ingredienti: 1kg di Pomodori rossi maturi, 2 Peperoni preferibilmente verdi, un Cetriolo medio, Un cipollotto o una piccola cipolla bianca, uno spicchio di Aglio (facoltativo), Mollica di Pane o Crackers di Mais, Olio d'Oliva (facoltativo), un cucchiaio di Aceto, 3/4 di litro di Acqua, Peperoncino piccante ( secco o fresco secondo i vostri gusti), Sale.
Una ricetta rapidissima e molto invitante in queste calde giornate estive.
Per preparare un Gazpacho secondo la tradizione, bisognerebbe utilizzare un mortaio; oggi, però, è molto più semplice usare un frullatore che, oltre a essere più veloce, rende il Gazpacho vellutato.
Lavate i pomodori, i peperoni e tagliateli grossolanamente a pezzi. Pulite anche la cipolla e tagliatela molto sottilmente. Mettete tutto nel bicchiere del frullatore aggiungendo, se lo gradite , anche lo spicchio d’aglio schiacciato ed il peperoncino piccante. Aggiungete la mollica di pane o i crackers sminuzzati, il cucchiaino di aceto ed eventualmente un cucchiaio di olio di oliva.
Potete aggiungere alle verdure anche pezzetti di cetriolo sbucciato ma non dimenticate di tenerne comunque da parte un po’ per la guarnizione finale.
Di solito io non metto né l’aglio né l’olio, ma ci unisco invece qualche erba come prezzemolo o menta.
Salate e frullate ancora diluendo con acqua fredda fino ad ottenere la densità che desiderate.
Potete mangiarlo subito ma è molto più buono raffreddato in frigorifero.
Servitelo in ciotole o in bicchieri, guarnito con qualche cubetto di ghiaccio e dadini di cetriolo o di peperone verde.
Le proporzioni dei diversi ortaggi possono variare a seconda dei gusti e di quello che avete in casa. Una variante andalusa prevede al posto dei crackers qualche rosso d'uovo sodo passato al setaccio.


RICETTA DA MARZIA RIVA
- La Taverna degli Arna
Crackers crudisti al gusto mediteranneo
Decisi nel gusto, uno tira l'altro.
I crackers e il pane crudista, in un periodo in cui non potevo assolutamente mangiare pane, sono stati una vera rivelazione. I crackers, gustosi e accattivanti, sono un ottimo accompagnamento durante il pasto e per uno snack sfizioso. sono molto facili e veloci da preparare. un po' piu' lunga invece la "cottura" nell'essicatore. come ho gia' suggerito altre volte, si possono far asciugare anche nel forno ventilato al minimo oppure sul termosifone. d'estate li lascio invece al sole.
Quando li preparo vanno a ruba perche' sono olto saporiti e accattivanti. si possono accompagnare alle insalate, alle pietanze, oppure spesso li propongo come merenda a Piccolo Chef mentre mio marito li stuzzica mentre prepariamo la cena.
Ingredienti:
1 tazza di semi di lino
1 tazza di semi di sesamo
1 pomodoro maturo
4-5 pomodorini secchi o 2 pomodori secchi
1 cucchiaio di succo di limone
un pizico di sale rosa
1 cucchiaio di origano
Procedimento:
Mettere in amollo per circa 15 miuti i semi di lino per creare un effetto lattiginoso. in un mixer mettere tutti gli ingredienti e frullare aiutandosi eventualmente con un filo d'acqua. Ottenere un impasto denso ed omogeneo. Stendere l'impasto su carta forno o carta antiaderente e mettere in essiccatore per almeno una notte a 42 gradi. Buon appetito!
Tempi di preparazione:
15 minuti + tempo di essiccatura


Salsa di pomodoro fatta in casa!!

Fare in casa la salsa di pomodoro era un'abitudine molto diffusa tra le nostre mamme e le nostre nonne che, complice i ritmi della vita di oggi, sta quasi scomparendo. Un'attività che secondo noi andrebbe riscoperta perché vi consentirà di ottenere un sugo denso e buono, pronto all'uso in ogni momento dell'anno. Anche in pieno inverno, quando i pomodori saranno un lontano ricordo.
Con questa procedura infatti, potrete preparare in casa un'ottima passata, gustosa e naturale, per cucinare e condire in libertà tutti i vostri piatti. Innanzi tutto sarà necessario procurarvi alcuni semplici ma utili attrezzi da cucina, come:
- un grembiule per proteggervi dagli schizzi
- una o più pentole non eccessivamente grandi
- un cucchiaio di legno
- un mestolo
- un coltello
- un passa-pomodori (o in alternativa un passaverdure, anche se con questo il lavoro sarà più faticoso)
- barattoli con chiusura ermetica (i migliori sono i Bormioli)
- una copertina di lana ben pulita
Gli ingredienti? Solo 10 chilogrammi di pomodori biologici ben maturi San Marzano!
Ecco come si prepara:
Lavate accuratamente i pomodori, uno a uno, aggiungendo magari anche un po' di bicarbonato di sodio per togliere tutti i residui e le impurità dalla superficie.
Tagliateli a metà, per la lunghezza, e spremeteli un po' per togliere la maggior parte dei semini.
Metteteli nelle varie pentole, senza riempirle troppo; per regolarvi fate in modo di non colmare mai più di un terzo del recipiente. Metteteli sul fornello, copriteli e lasciateli scaldare a fuoco vivace. Nel frattempo, girateli spesso e delicatamente con il cucchiaio di legno in modo da farli scaldare più velocemente e in maniera omogenea.
Appena i pomodori iniziano a bollire, spegnete il fuoco e lasciateli riposare un po' fino a quando il liquido rilasciato durante la cottura non salirà a galla. Con questo procedimento la salsa verrà piuttosto cruda, conservando tutte le proprietà organolettiche e nutritive del pomodoro fresco!
Dopo circa un'ora di riposo, eliminate con il mestolo quanta più acqua possibile e iniziate a passare i pomodori (anche se ancora bollenti). Se non riuscite a lavorarli perché troppo caldi, aiutatevi con dei guanti da cucina, ma fate in modo di passarli quando sono ancora bollenti; in questo modo sarete sicuri che non inacidiranno. A questo punto rimettete in pentola tutto ciò che avete passato e mentre riprende il bollore del sugo, fate scaldare al forno i barattoli di vetro (senza coperchio) in modo che quando verserete il liquido caldo i contenitori non subiranno alcuno shock termico. A questo punto, aiutandovi con un imbuto e il mestolo, versateli nei barattoli ermetici e prima di chiuderli con il tappo pulite bene i bordi da ogni traccia di sugo.
Avvitate con forza tutti i barattoli e capovolgeteli uno ad uno.
Qualche avvertenza!
Ricordatevi sempre che per un'ottima conservazione i barattoli devono essere ben puliti, perfettamente asciutti e con tappi sempre nuovi. Una volta finito questo lavoro, riponeteli capovolti e ben vicini gli uni agli altri in un posto ben asciutto e pulito (ad esempio su una poltroncina o in una cassa di legno) e copriteli con una coperta di lana in modo da farli raffreddare lentamente.
Lasciateli così per due/tre giorni e poi sono pronti per essere etichettati (scriveteci l'anno in cui li avete preparati) e riposti al fresco di una cantina. Naturalmente le quantità dipendono dalle vostre esigenze, ma con un po' di pazienza riuscirete a prepararvi il sugo per tutto l'inverno e avere così un'ottima salsa di pomodoro per condire pasta, pizza, bruschette, verdure, pesce e carne. E come sempre...buon appetito!
http://www.greenme.it/mangiare/cucina/934-la-salsa-di-pomodoro


Secondo
Pomodori ripieni alla siciliana
Ingredienti
8 grandi Pomodori maturi 7 cucchiai Olio extravergine d'oliva 2 Cipolle tritate 2 Aglio, spicchi pestati 120 g Pangrattato 8 Acciughe, filetti sott'olio 3 cucchiai Olive nere snocciolate e tritate 2 cucchiai Prezzemolo tritato 1 cucchiaio Origano 4 cucchiai Grana grattugiato
Preparazione
Tagliate la calotta ai pomodori, eliminate i semi, facendo attenzione a non rompere i pomodori, quindi metteteli a sgocciolare a testa in giù su carta da cucina.
Scaldate 6 cucchiai d'olio in un tegame e soffriggetevi le cipolle e l'aglio, a fiamma bassa, mescolando ogni tanto per 5 minuti.
Togliete il tegame dal fuoco e unite il pangrattato, le acciughe, le olive e le erbe.
Aiutandovi con un cucchiaino, farcite i pomodori con il composto a base di pangrattato, quindi sistemateli in una pirofila sufficientemente grande da contenerli in unico strato.
Cospargete la superficie con il grana e irrorateli con il resto dell'olio.
Fate cuocere nel forno già caldo a 180 °C per 20-25 minuti, finché i pomodori non saranno teneri e la superficie dorata.
Servite immediatamente o, se preferite, a temperatura ambiente.
http://www.buonissimo.org/lericette/6706_Pomodori_ripieni_alla_siciliana


Primo
Pasta fredda con pomodori e mozzarella
Ingredienti.
400 gr. di penne rigate
300 gr. di pomodori maturi
300 gr. di mozzarella (o bocconcini)
1 rametto di basilico
80 gr. di olive nere
3 cucchiai d’olio
sale q.b.
Procedimento.
Tagliate la mozzarella a cubetti.
Spellate i pomodori, divideteli a metà, eliminate i semi e tagliateli a dadini. (Per spellare i pomodori metteteli in una pentola con dell’acqua, fate riscaldare per qualche minuto e poi spellateli).
Dividete a metà le olive nere.
Collocate in una ciotola i pomodori tagliati a dadini. Conditeli con olio, sale e foglioline di basilico spezzettato con le mani, e mettete il tutto in frigo fino al loro utilizzo.
Lessate la pasta, scolatela al dente e conditela con un filo d’olio. Lasciate raffreddare per qualche istante.
Unire alla pasta i pomodori, le olive e la mozzarella, ed amalgamate il tutto. Guarnite con foglioline di basilico.
Tenere in frigo fino al momento di servire.
http://blog.giallozafferano.it/patcarchia/pasta-fredda-con-pomodori-e-mozzarella


Primo
Pasta fredda con fagiolini e pomodori
La ricetta della pasta fredda è indispensabile per la bella stagione, io ormai non ne posso più fare a meno ed ogni volta invento una nuova ricetta. Oggi vi propongo la pasta fredda con fagiolini e pomodori, un primo piatto buono e fresco perfetto anche da fare in anticipo e poi servire a pranzo o a cena. La ricetta di base la dovete fare tutte le volte che decidete di fare la pasta fredda, poi (senza esagerare) vi sbizzarrite con i condimenti.
Ingredienti per la pasta fredda con fagiolini e pomodori (dosi per 4 persone)
400 gr di farfalle
1 scatoletta di tonno
1 mozzarella
fagiolini lessati
1 pomodoro
olio
sale
pepe
1 cipollotto
Preparazione
Lessate la pasta in abbondante acqua salata e poi scolatela al dente, passatela sotto l’acqua fredda e poi asciugatela con un telo. Mettete la pasta in una insalatiera e conditela con l’olio.
Nel frattempo lessate i fagiolini per una decina di minuti e poi passateli sotto l’acqua fredda (serve per mantenerli verde brillante), spezzettate il pomodoro e mettetelo in una ciotolina con olio, sale e pepe e se lo avete anche il basilico.
Tagliate i fagiolini a pezzi di circa 2,5 cm e metteteli nella ciotola con la pasta, poi aggiungete i pomodori scolati, la mozzarella a cubetti e il cipollotto affettato sottilmente. Aggiungete il tonno e mescolate. Aggiustate di olio, sale e pepe e poi mettete la pasta in frigo per almeno mezz’oretta.
http://www.pourfemme.it/articolo/la-ricetta-della-pasta-fredda-con-fagiolini-e-pomodori/23539/

Primo
Spaghetti al pomodoro crudo
Ingredienti
350 g di spaghetti
500 g di pomodori maturi a grappolo
1 mazzetto di basilico
aglio
olio
sale
pepe
Immergete per alcuni istanti i pomodori in acqua bollente, poi spellateli e privateli dei semi. Spezzettate la polpa, mettetela in un’insalatiera con quattro cucchiai d’olio, unitevi dieci foglioline di basilico spezzettate, due spicchi interi d’aglio, un pizzico di sale e uno di pepe. Mescolate tutto con cura, coprite e lasciate insaporire per mezz’ora al fresco.
Lessate gli spaghetti, conditeli con la salsa al pomodoro cruda.
http://www.cucchiaio.it/ricette/ricetta-spaghetti-pomodoro-crudo


Secondo
Pomodori appetitosi
Ingredienti per 4 persone:
4 pomodori rotondi, maturi e ben sodi | 200gr. di tonno sott’olio | 30gr. di prezzemolo | 3 acciughe salate | 1 cucchiaiata di capperi sott’aceto | olio d’oliva | 1 limone | senape | sale e pepe q.b.
Preparazione:
Lavate i pomodori, asciugateli e con un coltello affilato tagliateli a metà in senso orizzontale, svuotateli accuratamente dei semi, salateli e metteteli capovolti su un setaccio a sgocciolare.
Tritate il tonno, le acciughe e i capperi, mettete il ricavato in una terrina, aggiungete il prezzemolo (che avrete mondato, lavato e tritato), mezzo cucchiaino di senape, un pizzico di pepe, il succo di mezzo limone e tanto olio quanto basta per avere una crema densa. Se ce ne sarà bisogno aggiustate di sale.
Sistemate i pomodori su un piatto, riempiteli con il composto, decorateli come più vi piace (foglioline di menta, fettine di limone, basilico e prezzemolo) e tenete il piatto al fresco almeno per un’ora prima di servire.
http://www.gingerandtomato.com/ricette-creative/ricette-estive-pomodori-ripieni-gustose-versioni/

Cacio sui maccheroni di Barbara Giovanetti

Il sugo alla "Amatriciana" nel Lazio è una vera istituzione, ogni famiglia detiene la sua ricetta segreta, ed ovviamente ogni famiglia è convinta che la sua ricetta sia quella unica e vera, o comunque la più buona. La ricetta che propongo ora, lo dico subito non è quella tradizionale, ma una mia versione personale, che utilizza il pomodoro fresco e lo scalogno, assolutamente non compresi nella ricetta tradizionale. Ho abbinato questo sugo davvero gustoso con degli spaghettoni alla chitarra. Per chi non conoscesse questo formati di pasta, si tratta di una pasta all'uovo tipica abruzzese, realizzata appunto con la "chitarra", una sorta di tavola su cui sono stesi dei fili di metallo che servono per tagliare la pasta tutta della stessa dimensione ed a sezione quadrata. La pasta così ottenuta è molto porosa e corposa, e raccoglie magnificamente il sugo. Anticamente questo arnese veniva portato in dote dalla giovane sposa, ed era così diffuso che in tutto il centro Italia, in molte case ci sono ancora le chitarre tramandate dalle nonne o zie o madri. Per chi non disponesse di una chitarra, o anche semplicemente non volesse provare a fare la pasta in casa, consiglio di andare in un laboratorio di pasta all'uovo ed ordinare dei buoni spaghetti alla chitarra o dei tagliolini.
Ecco comunque la ricetta completa per 4 persone:
Per la pasta all'uovo:
300 gr di farina 00
100 gr di semola rimacinata di grano duro
4 uova
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 pizzico di sale
Per il condimento:
800 gr di pomodori freschi (tipo ramati)
150 gr di guanciale di Norcia
2 scalogni
2 cucchiai di vino rosso
sale e pepe q.b.
olio extravergine di oliva q.b.
pecorino romano dop stagionato
Preparazione:
Per la pasta, faccio una fontana con le due farine mescolate metto al centro le uova e l'olio, e con una forchetta, o a mano, mescolo gli ingredienti liquidi allargando via via il buco e prendendo la farina dai bordi interni. Impasto per bene finché non avrò una palla liscia ed omogenea, la ungo per bene con dell'olio e la lascio riposare sotto una ciotola. Dopo circa 20 minuti la maglia glutinica si sarà "rilassata" e potrò procedere a stendere la pasta con un matterello di legno. Una volta raggiunto lo spessore desiderato, taglio delle strisce di pasta larghe e lunghe più o meno come le dimensioni della chitarra. lascio asciugare all'aria la sfoglia per qualche minuto e poi procedo con il taglio degli spaghetti posizionando la sfoglia sulla chitarra e passandoci sopra il matterello. a questo punto è bene lasciar asciugare la pasta per almeno una ventina di minuti su una spianatoia ben infarinata, o sugli appositi stendini per la pasta fresca.
Per il condimento, lavo bene i pomodori, faccio un taglio a croce sulla buccia e li scotto in acqua salata per 2-3 minuti. poi li raccolgo, li sbuccio, li sminuzzo al coltello e lascio da parte.
In una padella faccio rosolare il guanciale a dadini senza aggiunta di altri grassi, una volta divenuto croccante, lo tolgo e lo metto da parte, e nella stessa padella aggiungo poco olio extravergine di oliva, e lo scalogno tritato, faccio scaldare di nuovo la padella, sfumo con due cucchiai di vino rosso, ed aggiungo infine il pomodoro fresco. termino la cottura in pochi minuti a fuoco medio.
Lesso la pasta in abbondante acqua salata, scolo al dente e ripasso la pasta in padella, aggiungo quindi il guanciale lasciato da parte ed ancora croccante, ed una spolverata generosa di pecorino.
è una pasta che va servita fumante!

SECONDO PIATTO
TONNO CON VINAIGRETTE AL POMODORO

Ingredienti:Aceto Di Mele qb
Capperi Sott'aceto 1 cucchiaio
Filetto Di Tonno 500 g
Menta Fresca 1 rametto
Olio Di Oliva Extravergine BIO qb
Pomodori BIO 500 gr
Sale qb
Senape Rustica All'antica 1 cucchiaino
Preparazione:
Porta a ebollizione una pentola abbondante d'acqua e scotta i pomodori per almeno un minuto. Scolali e lasciali raffreddare. Quindi sbucciali, tagliali a meta, elimina i semini interni e riduci la polpa a dadini.
Stacca le foglie di menta dal rametto, lavale, asciugale e spezzettale. Poi, met
ile in una ciotola insieme al pomodoro, alla senape, una presa di sale, 4 cucchiai di olio, i capperini e 1 cucchiaio di aceto di mele.
Scalda una padella antiaderente, ungi leggermente il filetto di tonno, cuocilo un minuto circa per lato e fallo a fettine. Condiscilo subito con la salsa di pomodoro che hai preparato. Lascia riposare per qualche minuto e poi portalo in tavola.

ANTIPASTO
Sfogliata ai pomodori canditi

INGREDIENTI:
1 rotolo di pasta sfoglia
1/2 kg di pomodori bio
Sale
Pepe nero di mulinello
1 cucchiaino di zucchero di canna
1 spicchio d'aglio, possibilmente fresco
2-3 cucchiai di pesto ligure possibilmente fatto in casa
Olio extravergine d'oliva
PREPARAZIONE:
Scaldare il forno a 130° C.
Tagliare i pomodori in 4 parti ed eliminare i semi e la polpa interna, appoggiarli su una carta assorbente con il lato tagliato verso il basso, perché perdano l'acqua.
Mescolare in una ciotola 2-3 cucchiai abbondanti di olio d'oliva, il sale, il pepe, lo zucchero, e l'aglio schiacciato. Versare questo composto in una teglia da forno abbastanza grande per contenere tutti i pomodori in un unico strato.
Mettere nella teglia i pomodori con il lato tagliato girato verso il basso e fare caramellare per un'ora.
Togliere dal frigorifero la pasta sfoglia. Dopo 20' srotolarla.
Trascorso questo tempo, portare la temperatura del forno a 190 .
Stendere la pasta sfoglia sulla sua carta dentro una pirofila tonda abbastanza grande per creare un bordo rialzato di 2 cm.
Non bucherellare la pasta, in quanto si tratta di un ripieno umido.
Stendere sulla pasta uno strato sottile di pesto alla genovese, poi disporre i pomodori caramellati, con il lato tagliato verso l'alto.
Irrorare con un filo d'olio d'oliva e cuocere in forno per 20' circa, fino che la sfoglia non è ben dorata e gonfia.
Se si gonfia troppo abbassare leggermente il calore del forno.
E' possibile, ma non indispensabile, terminare la sfogliata con un po’ di rucola e qualche scaglia sottilissima di grana.
http://www.petitchef.it/ricette/antipasto/sfogliata-ai-pomodori-canditi-fid-1496856


COOKING WITH MARICA!!
Insalata di Palmito "cuore di palma"
Ingredienti per 4 persone:
1 lattuga bio alternativa insalata con foglie verdi
1 barattolo di Cuore di Palma (drenati e tagliati a fette di un cm di spessore circa)
4 pomodori rossi tagliati a spicchi bio
4 uova bio bollite tagliate a fette
1 costa di sedano pelato e tagliato a listarelle bio
1 rapa rossa a fette opzionale
sale&pepe
Ingredienti per la vinaigrette:
un cucchiaino di senape, un cucchiaio di aceto di vino, sale&pepe, un cucchiaio di succo di limone, 25 ml di Olio EVO
Procedimento: bollire le uova
preparare la vinaigrette: mettere gli ingredienti in un piccolo barattolo chiuso con il coperchio e shakerare
in una ciotola mettere le foglie di lattuga e condire con la metà della vinaigrette
aggiungere le uova, i pomodori, il sedano e la rapa rossa
condire con la restante vinaigrette
Vino consigliato da Marco: Pinot Bianco della Cantina Terrerosse di Enrico Vallania
Marica Bochicchio*Food Blogger
info@cookingwithmarica.net
www.cookingwithmarica.net
Skype Marica lovecooking

PRIMO PIATTO
Spaghetti alle cozze e pomodoro cuore di bue
Ingredienti:
spaghetti,olio,aglio,peperoncino,1/2 bicchiere di vino bianco,3 pomodori cuore di bue bio,1 kg di cozze
Procedimento: In abbondante olio dorare l’aglio con il peperoncino in una ampia padella.
Aggiungere 2 o 3 pomodori cuore di bue tagliuzzati al coltello e cuocere per almeno 5 minuti.
Versare il vino bianco e lasciarlo evaporare.
Aggiungere le cozze precedentemente pulite ed aperte e cuocere per 20 minuti.
Infine aggiungere gli spaghetti e fateli saltare insieme al condimento.
http://www.cucinarericette.it/ricetta-spaghetti-con-le-cozze.html

COOKING WITH MARICA!!

Caesar's Salad
Ingredienti: 200 gr. di insalata mista| 2 rossi d’uovo alla coque | 2 cucchiaio di grana | olio extravergine di oliva | sale | pepe | 1 cucchiaio di succo di limone | 1 pomodoro da insalata | origano, croquette di pane
Preparazione:
tagliate il pomodoro da insalata a cubetti piccolini e mettetlo a marinare per circa 30 minuti insieme ad 1 cucchiaio di olio evo, al sale ed all’origano. Per la salsa preparate in anticipo due uova alla coque, poi da fredde sbucciatele, ricavatene il rosso e fatelo montare come per la maionese insieme all’olio; quando avrà raggiunto una consistenza cremosa ma lenta aggiungete il grana ed il limone. A questo punto componete il vostro piatto disponendo l’insalata sul fondo, in cima ponete i pomodori marinati ed infine irrorate il tutto con la salsa e con il grana avanzato e croquette di pane
Marica Bochicchio * info@cookingwithmarica.net * www.cookingwithmarica.net * Skype Marica lovecooking

ANTIPASTO
Caprese con salsa all’origano
Ingredienti:
Basilico 32 foglie, Mozzarella di bufala 4 da 250 gr l'una, Olio di oliva extravergine 100 ml,Origano 1 cucchiaio,Pepe macinato a piacere, Pomodori 4 (delle stesse dimensioni della mozzarella),Sale q.b.
Preparazione:Mettete l’olio extravergine di oliva in una ciotolina con l’origano e il sale e lasciate marinare. Nel frattempo lavate ed asciugate i 4 pomodori, poi tagliate ognuno di essi in 5 fette dello spessore di ½ cm; tenete da parte le 4 sommità con il picciolo e scartate invece i fondi dei pomodori. Scolate bene le mozzarelle e tagliate anch’esse a fette di ½ cm, dopodiché iniziate a comporre il piatto di caprese. Conditela con la salsa di origano, adagiatevi due foglie di basilico in modo che rimangano sporgenti, poi sovrapponete una fetta di mozzarella e condite con la salsa di origano.
Procedete così fino all’esaurimento degli ingredienti, inserendo 8 foglie di basilico per porzione e finendo col coprire le con le sommità messe da parte dei pomodori.
http://ricette.giallozafferano.it/Caprese-sfiziosa-con-salsa-all-origano.html

SECONDO
Pomodori ripieni
Ingredienti:
Pomodori, pane bagnato nel latte, sale, pepe, pecorino grattugiato, cipolla, riso, aglio, prezzemolo, uova, olio
Procedimento: Dividere i pomodori in due parti e svuotarli della polpa, che conserverete in una terrina a parte. Lasciate scolare i pomodori, capovolti, della loro acqua. Bagnate il pane in latte tiepido e adagiatelo, strizzandolo ben bene, nella terrina e aggiungete la polpa sminuzzata del pomodoro e il riso lesso, aggiustare di sale, pepe, olio di oliva, prezzemolo, aglio finemente tritato, pecorino grattugiato e uova. Mescolate il tutto. Foderate una teglia con carta da forno e mettetevi i pomodori appena salati e riempiti con il composto. Infornate a 180-200° C per circa un’ora.

Primo
Spaghetti ai Pomodorini
Ricetta preparata da Martino Beria
INGREDIENTI: 200 gr. di spaghetti, 200 gr. di pomodorini, 1 spicchi di aglio, sale, zucchero, olio, 10 gr. di olive, peperoncino
PREPARAZIONE: Tagliare in quarti i pomodorini ciliegini. Far soffriggere in una padella, uno spicchio d'aglio, qualche oliva e un po' di peperoncino. Far saltare in padella i pomodorini assieme al soffritto. Condire con zucchero e sale e far saltare. Una volta cotti gli spaghetti spadellarli assieme al sugo. Ecco pronti gli spaghetti ai pomodorini, da servire in un piatto fondo ben caldo e con un filo d'olio a crudo.

Tagliatelle ai gamberi e datterini
Ingredienti: 320 gr.di pasta all'uovo, 30 gamberi(il numero può cambiare se cambia la pezzatura del gambero,calcolate circa 50 gr.di polpa di gamberi), 200 gr. di pomodorini datterini, 30-40 olive nere, 15 gr. di scalogno tritato, 1 spicchio d'aglio, q.b.sale,pepe,peperoncino,prezzemolo tritato e olio d'oliva - stendete la pasta(non troppo sottile),e tagliatela nella qualità che vi è più radita (tagliatelle, tagliolini,etc..),fate bollire l'acqua e salatela. Nel frattempo lavate e tagliate i pomodorini a metà,sbuzzate i gamberi(togliere il carapace),levate il filamento sulla schiena,e tagliateli a metà. A questo punto scaldate in una padella capiente due cucchiai d'olio d'oliva,aggiungete i gamberi e fateli saltare molto velocemente,levateli dalla padella e riponeteli su di un piatto.aggiungete nella stessa padella in cui avete scottato i gamberi lo scalogno tritato e lo spicchio d'aglio(lo leverete poco prima di aggiungere la pasta),fate stufare e aggiungete i pomodorini e le olive,salate pepete e aggiungete a vostra discrezione il peperoncino. Adesso si possono calare le tagliatelle in acqua,cuocetele fino a cottura desiderata,scolatele me ricordate di tenere un pò di acqua di cottura,aggiungetele al sugo di pomodorini con un pò di acqua di cottura e a questo punto potete aggiungere i gamberi saltati,e spolverate con prezzemolo tritato. Servire ben calde.

Salmone con datterini
Ingredienti: 3 confezioni da 170g di salmone sott'olio, 300g di pomodori datterini, 3 fette di pan carrè, ½ spicchio di aglio, 30 g di parmigiano grattugiato, un ciuffo abbondante di prezzemolo, sale - Trita finemente il prezzemolo con l'aglio e, a parte, le fette di pan carrè, mischia il tutto e aggiungi il pane grattugiato. Leva dalla confezione i filetti di salmone, sistemali in una pirofila, unisci i pomodorini tagliati a metà, spolverizza tutto con il composto di pane e versa a filo un poco di olio di conservazione del salmone. Fai gratinare in forno caldissimo per 10 minuti, leva dal forno e gusta.

Pomodori appetitosi
– Ingredienti per 4 persone 4 pomodori rotondi, 200gr. di tonno sott’olio, 30gr. di prezzemolo , 3 acciughe salate, 1 cucchiaiata di capperi sott’aceto , olio d’oliva, 1 limone, senape , sale e pepe q.b. - Lavate i pomodori, asciugateli e con un coltello affilato tagliateli a metà in senso orizzontale, svuotateli accuratamente dei semi, salateli e metteteli capovolti su un setaccio a sgocciolare. Tritate il tonno, le acciughe e i capperi, mettete il ricavato in una terrina,aggiungete il prezzemolo (che avrete mondato, lavato e tritato), mezzo cucchiaino di senape, un pizzico di pepe, il succo di mezzo limone e tanto olio quanto basta per avere una crema densa. Se ce ne sarà bisogno aggiustate di sale. Sistemate i pomodori su un piatto, riempiteli con il composto, decorateli come più vi piace (foglioline di menta, fettine di limone, basilico e prezzemolo) e tenete il piatto

a “Piazzata” del ragu”
- Ingredienti: pomodori, carne macinata, cipolla, peperoncino, timo, mezzo bicchiere vino rosso, sale,zucchero, timo, olio, ricotta stagionata da grattugiare. - Questo ragu’ e’ nato con una hamburger di carne trita che rischiava di andare a male e il pomodoro fresco che e’ una meraviglia di questa stagione! Faccio soffriggere la cipolla tagliata sottile, piano che non prenda colore, aggiungo un po’ di peperoncino e il timo,poi la carne macinata che faccio rosolare bene bene. Aggiungo mezzo bicchiere scarso di vino rosso e faccio sfumare a fuoco bello altino. Quando il vino sara’ evaporato, aggiungo i pomodori che avro’ spellato e privato dei semi (se a voi non piacciono, perche’ io li frullo cosi’ come sono..), giro, aggiusto di sale e metto un pizzichino di zucchero. Faccio cuocere per qualche minuto a fuoco vivace, poi copro, abbasso il fuoco e faccio cuocere per almeno un’ora a fuoco lento. A questo punto cuocio la pasta (io consiglio le orecchiette fresche di semola) bene al dente, prima di condire la pasta scolata con il sugo, aggiungo a questo due cucchiaiate di ricotta grattugiata, mischiando il sugo sul fuoco un attimo, condisco e servo ben calda.. - di Susanna Vitelli

Uova con pomodori
- Ingredienti per 2 persone: 500 g di pomodori san marzano, 4 uova,1 cucchiaio di olio d'oliva extra-vergine,2 spicchi di aglio, Basilico,Sale, Pepe. - Immergete i pomodori in acqua in ebollizione lasciandoveli per mezzo minuto quindi passateli nell'acqua fredda e pelateli. Divideteli in due, privateli dei semi e spezzettateli. Scaldate l'olio in una padella e, a fuoco moderato, fatevi imbiondire gli spicchi d'aglio spellato. Prima che gli spicchi d'aglio si scuriscano, toglieteli dalla padella e versatevi i pomodori e qualche foglia di basilico.
Insaporiteli con sale e pepe e cuoceteli a fuoco vivace per una decina di minuti fino a che si saranno un po' asciugati senza tuttavia disfarsi. Rompete un uovo in una piattino e fatelo scivolare sui pomodori e fate così anche con le altre uova cercando di distribuirle nella padella in maniera regolare. Mettete un coperchio sulla padella e lasciate cuocere le uova per 3 o 4 minuti in modo che, pur essendo cotte, rimangano morbide. Spolverate le uova di sale e pepe appena macinato quindi fate scivolare il contenuto della padella in una piatto da portata rotondo e servite subito.
Anziché le uova intere si possono aggiungere ai pomodori le uova sbattute mescolandole continuamente durante la cottura, come si fa con quelle strapazzate.Nella loro estrema semplicità, le uova al pomodoro possono essere un piatto squisito se si usano pomodori


Pomodorini Cherry in salsa e riso pilaf
-Ingredienti: pomodorini (1 chilo), olio, aceto balsamico 2 cucchiai, miele, un cucchiaio scarso, sambal oelek (e’ una salsa al peperoncino): a piacere secondo quanto vi piace il piccante, un pizzico di timo secco, aglio, pinoli tritati e tostati. Per il riso: 400 gr. (circa 100 gr. a persona)di riso basmati o tailandese, burro o olio, sale. -Taglio a meta’ i pomodorini. In una padella scaldo l’olio con un paio di spicchi di aglio tagliati a fette, e la quantita’ di sambal oelek che volete usare, aggiungo i pomodorini e lascio cuocere qualche minuto. Aggiungo il miele, l’aceto e faccio un pochino caramellare a fuoco vivace, termino con il timo (dopo aver regolato di sale ). I pomodorini devono essere un pochino disfatti, ma mantenere la loro forma e il oro sughino. Servite con riso pilaf. La ricetta del riso. Prendo una padella o una teglia che vadano in forno e sul fuoco. Faccio scaldare l’olio o il burro e faccio tostare il riso fino a che diventa un po’ trasparente, salo e aggiungo il doppio del quantitativo del riso di acqua bollente. Copro con della stagnola e metto in forno a 180° per 18’ esatti senza mai toccarlo. Se vi piace un riso che tenga di piu’ la cottura, non usate i risi orientali, ma un riso normale tipo Roma. -
di Susanna Vitelli

PENNE SALMONE, ASPARAGI E POMODORINI
Ingredienti: due scalogni, due filetti di salmone fresco (circa 350 gr.), una decina di asparagi, olio, timo, sale , mezzo bicchiere di vino bianco,pepe, 400 gr. di penne rigate. - Faccio lessare abbastanza al dente gli asparagi e li taglio a rondelle sottili. Avvio una base di sugo , facendo soffriggere lo scalogno affettato con olio. Aggiungo i pomodorini tagliati a metà o in quarti e faccio cuocere a fuoco vivace, metto anche il salmone tagliato a pezze, mescolo bene, aggiusto di sale e pepe, metto anche il vino bianco e faccio cuocere ancora un pochino, affinché evapori l’alcool. Cuocio la pasta bene al dente, scolo, la verso nella padella del condimento con gli asparagi, salto qualche minuto e servo. – di Susanna Vitelli