mirtilli

Frutto tipico del sottobosco, il mirtillo (Vaccinium Myrtillus) ha tradizioni antichissime e viene utilizzato per curare diverse patologie. I mirtilli generalmente crescono nelle zone montane (sulle Alpi e gli Appennini), nei boschi e trovano la loro maggiore diffusione sui terreni ricchi di humus. Come riconoscerli? Sono dei piccoli arbusti appartenenti alla famiglia delle Ericacee, alti circa 60 cm. La loro fioritura avviene in primavera e si distinguono in tre differenti specie: mirtillo nero, rosso e blu. Secondo alcune recenti ricerche effettuate negli Stati Uniti, queste piccole bacche, sarebbero dotate di un enorme quantitativo di sostanze antiossidanti, in grado quindi di prevenire patologie cardiovascolari, proteggere dai tumori e addirittura ritardare il naturale processo di invecchiamento. Dunque hanno un duplice scopo: da una parte rappresentano una fonte di alimento, dall’altra vengono utilizzate come medicamento.

Le proprietà del mirtillo nero
Il mirtillo nero è quello maggiormente ricco di principi salutari. Infatti contiene zuccheri e molti acidi, in particolare l’acido citrico (che protegge le cellule) ma anche l’acido ossalico, l’idrocinnamico e il gamma-linolenico. L’acido ossalico è quello che conferisce il classico sapore asprigno del frutto; l’acido idrocinnamico è molto efficace perché è in grado di neutralizzare le nitrosammine cancerogene (prodotte nell’apparato digerente in conseguenza dell’ingestione di nitrati); l’acido gamma-linolenico invece è molto utile al sistema nervoso perché previene la nefropatia diabetica. Ma non è tutto: il mirtillo nero è particolarmente ricco di acido folico (una vitamina molto importante per le varie numerose funzioni che svolge) e contiene tannini e glucosidi antocianici, i quali oltre a dare al frutto il suo caratteristico colore, riducono la permeabilità dei capillari e ne rafforzano la struttura. Le antocianine infine, presenti in grandi quantità, rafforzano il tessuto connettivo che sostiene i vasi sanguigni e ne migliorano l’elasticità ed il tono. Riescono in tal modo a svolgere un’azione antiemorragica nonché contro i radicali liberi. Tutte questa sostanze poi favoriscono e aumentano la velocità di rigenerazione della porpora retinica, migliorando la vista specialmente la sera, quando c’è poca luce.

Le proprietà del mirtillo rosso
La differenza con il mirtillo nero non è da attribuire solo al colore e al sapore, ma anche alla consistenza delle foglie, che si presentano coriacee, lucenti e persistenti. Il mirtillo rosso (ricco di ferro, vitamina C e fibre) è diffuso in molte regioni dell’Europa e nelle zone collinari e montane dell’Italia (specialmente sulle Alpi e sugli Appennini settentrionali) e il terreno che predilige è quello soleggiato o parzialmente ombroso. I suoi frutti sono molto saporiti e generalmente vengono utilizzati per la preparazione di ottime marmellate. Questo è considerato dagli esperti un alimento sano e curativo. In medicina i mirtilli rossi vengono utilizzati al prevenire e curare le infezioni alle vie urinarie (in particolar modo la cistite provocata da Escherichia coli, riducendone la quantità nelle urine); la sua efficacia è apprezzabile anche per quanto riguarda le micosi e i virus. Quantità ridotte di mirtilli rossi possono ridurre il livello di calcio nell’urina, evitando situazioni di aggravamento, per chi soffre di calcoli renali. La sua utilità è dimostrata anche come coadiuvante in caso di diarrea, nelle stitichezze, e nei problemi legati al colon irritabile e alle emorroidi. Infine, i mirtilli rossi hanno anche la capacità di attenuare i piccoli inestetismi della pelle quale la couperose. Per quanto riguarda invece il loro utilizzo dal punto di vista alimentare, i mirtilli rossi vengono utilizzati per la preparazione di ottime marmellate, conserve e gelatine, o per essere gustate con l'aggiunta di un po' di succo di limone e zucchero, magari “accompagnate” da more e lamponi, a costituire la classica coppa di frutti di bosco, servita e consumate specialmente nelle località alpine. Anche la grappa che si ottiene dalla macerazione di questi frutti (con un alto grado alcolico), ha un sapore intenso e delicato e viene acquistata in grandi quantità dalle migliaia di turisti che si recano a soggiornare nei caratteristici paesini di montagna.

RICETTE:

RICETTE DI RIVA MARZIA - Taverna degli Arna
Purple smoothie
Ingredienti:
Frutti di bosco congelati ( io ho usato in parti uguali ribes, lamponi, more e mirtilli)
banana
qualche fiore fresco di lavanda e sambuco
una manciata di foglie di melissa e di menta
Procedimento:
Lavare velocemente i frutti di bosco, asciugarli e riporli in freezer a congelare. Quando si vuole preparare lo smoothie in lilla prendere i frutti di bosco congelati, la banana a pezzetti e riporli nel boccale del frullatore. Aggiungere qualche fiore fresco di lavanda, le foglie di melissa e menta lavate e azionare il frulatore. Aggiungere eventualmete poca acqua.
Servire immediatamente.
Buon appetito!
Tempi di preparazione:10 minuti al massimo piu’ il tempo di congelamento della frutta.

Dolce
Antipasto

Spiedini di mozzarelline e mirtilli
Create dei piccoli e deliziosi spiedini infilzando un mirtillo ed una mozzarellina.
Passate con un filo d’olio evo e, volendo, aggiungere qualche fogliolina di rucola.

Coppa con mirtilli e panna

Ingredienti per 4 persone: 300 gr di mirtilli, 100 gr di zucchero, 2 cucchiaini di fecola, 1/2 bicchiere di panna, zucchero vanigliato, 25 gr di amaretti
Preparazione: 1. lavate e sgocciolate i mirtilli. Mettetene 100 gr in una terrina, spolverizzate con 2 cucchiaini di zucchero , coprite e fate macerare per un’ora.
2. Cuocete i mirtilli restanti in acqua con lo zucchero rimasto per 10 minuti. Diluite la fecola con un po’ di acqua e unitela ai mirtillli in cottura.
3. Bollite a fuoco lento per altri 10 minuti, fate raffreddare, mescolando ogni tanto. Montate la panna con lo zucchero vanigliato.
4. Suddividete il composto di mirtilli nelle coppe, decorate con la panna, i mirtilli zuccherati e gli amaretti.
http://www.buttalapasta.it/articolo/ricette-dessert-coppa-con-mirtilli-e-panna/31665/
marta@peiaassociati.it

Filetto con riduzione di mirtilli

Ingredienti: 2 fettine di filetto abbastanza spesse, una crosta di parmigiano, fagiolini, 2 spicchi d'aglio, una noce di burro, sale e pepe, x la riduzione: mirtilli neri, mezzo bicchiere di vino rosso, un cucchiaio di miele di castagno, uno scalogno, x il brodo: mezza cipolla, qualche stelo di prezzemolo, una carota, una costa di sedano.
Per prima cosa fare bollire pochi minuti i fagiolini in acqua salata, scolarli e metterli in acqua ghiacciata. Preparare il brodo vegetale, pulire la crosta di parmigiano (nella parte esposta all'aria) e farla cuocere per 5 minuti. Saltare i fagiolini in un filo d'olio per pochi istanti. Sale e pepe. La crosta per pochi minuti in un padellino antiaderente. (dalla parte della crosta). Preparare in un pentolino la riduzione con il vino, lo scalogno tagliato a metà e il miele. Fare ridurre della metà. Tenere da parte i mirtilli. Pulire la carne dalle parti di grasso e cuocerla in una padella con la noce di burro e 2 spicchi d'aglio vestiti. Sale e pepe. Togliere la carne e nella stessa padella con i suoi succhi aggiungo i mirtilli e la riduzione. Ecco il piatto finito. Una fettina di filetto, fagiolini, la crosta di parmigiano, l'altro filetto e la salsa ai i mirtilli a decorare.

Dolce Soffice ai Mirtilli

Ingredienti (per 8 persone): 200 gr di mirtilli, buccia grattugiata di un limone, 250 gr di farina, 6 uova, 8 cucchiai di zucchero, 2 dl di panna da cucina, 125 gr di yogurt bianco cremoso, 50 g di burro, zucchero a velo - Con una frusta elettrica, montate in una terrina il burro con 4 cucchiai di zucchero, aggiungete 4 uova, la buccia del limone grattugiata e la farina, amalgamando bene. Imburrate e infarinate una teglia del diametro di cm 26, versateci il composto livellandolo con un cucchiaio di legno e cospargetelo di mirtilli. Preparate intanto una crema, sbattendo le due uova rimaste con 4 cucchiai di zucchero, lo yogurt , la panna e versate sui mirtilli. Infornate a 180° e lasciate cuocere 45 minuti. Servite il dolce spolverizzato con lo zucchero al velo.

Crostata di Mirtilli
Ingredienti: 300 gr di zucchero, 300 gr di mascarpone, 180 gr di burro, 4 tuorli, 160 gr di mirtilli, 300 gr di farina, 1 cucchiaio di cognac, scorza dell’arancia, 1 cucchiaino di bicarbonato, 1 pizzico di sale - Preparate la frolla impastando la farina con 150 gr di burri ammorbidito a temperatura ambiente, due tuorli, 150 gr di zucchero, il cognac il bicarbonato e il sale. Lavorate finchè non sarà liscio e compatto. Fate riposare mezz’ora in frigo. Imburrate una teglia, stendete la pasta facendo aderire bene il fondo e i bordi, fate cuocere per 30 minuti e poi lasciatela raffreddare bene. In una ciotola lavorate i tuorli rimasti con 80 gr di zucchero, fino a farli diventare gonfi e unite poi il mascarpone. Lavate i mirtilli e asciugateli, cuoceteli per 7 minuti con lo zucchero rimasto, la scorza d’arancia tagliata a listarelle sottili e 0, 5 dl di acqua, schiacciando con un cucchiaio i mirtilli fino a ridurli quasi in una crema. Spalmate sulla torta fredda la crema al mascarpone, e versate la salsa ai mirtilli.

Panna cotta allo yogurt e salsa di mirtilli
Ingredienti: 500 ml di panna fresca, 160 g. di zucchero, 12 g. di colla di pesce (in fogli), 2 bustine di vanillina, 500 g. di yogurt greco - per la salsa: 250 g. di mirtilli, 100 g. di zucchero - Stampini in siliconePer prima cosa metti a bagno i fogli di colla di pesce per circa dieci minuti nell’acqua fredda e appena si ammorbodiscono tirali fuori e strizzali. Porta ad ebollizione la panna con lo zucchero e la vanillina ed unisci la colla di pesce. Quando si sarà sciolta bene togli la crema ottenuta dal fuoco e versala in una ciotola. Aggiungi lo yogurt greco, gira bene il tutto per farlo amalgamare e versalo negli stampini in silicone. Conservalo in frigorifero per almeno 6 ore. Frulla i mirtilli con lo zucchero per ottenere la salsa. Servi la panna cotta in singoli piattini con la salsa di mirtilli sopra.