Germoglio di crescione

Caratteri botanici
Erbacea perenne con fusti prostrati o ascendenti, che emettono radici ai nodi, lunghi fino a 60 cm. Ha foglie pennatosette con 2-3 paia di segmenti laterali ovali e uno apicale, reniforme e più grande; i fiori bianchi (6-7 mm.) sono riuniti in racemi. I frutti sono silique allungate con molti semi.

Coltivazione
Seminare in primavera in substrato sciolto (terra, torba e sabbia in parti uguali). Trapiantare le piantine alte circa 5-6 cm in piccole bacinelle con al fondo uno strato di terriccio ricoperto da uno strato sottile di ghiaia o argilla espansa. Aggiungere poi acqua, lasciando emergere solo la parte apicale e collocare in luogo semiombroso.

Raccolta e conservazione
Raccogliere foglie e rametti teneri in estate e consumare freschi. In natura, specie in piante cresciute in acque paludose, le foglie, specie se crude, possono dare problemi epatici.

Uso in cucina e proprietà terapeutiche
Usato per insalate e minestre, ha un sapore piccante e gradevole; serve anche per aromatizzare salse e formaggi teneri.
Proprietà terapeutiche: diuretiche, stimolanti, espettoranti, antiscorbutiche, purificanti.

Il crescione è un'erba molto comune lungo i corsi d'acqua o presso i ruscelli di montagna.
E' ricco di vitamine e minerali, perciò è consigliato ad anemici e convalescenti.
In cucina trova impiego soprattutto nella preparazione di insalate, creme e salse, cui conferisce un gusto particolare, leggermente piccante.

GERMOGLI DI CRESCIONE

I germogli di crescione contengono una notevole quantita' di calcio, potassio, iodio, ferro e fosforo. Hanno proprieta' depurative e di controllo degli zuccheri.
Istruzioni:
Per i semi di crescione non e' necessario il normale periodo in acqua: i semi vanno leggermente inumiditi e disposti subito secondo il metodo di germinazione prescelto. Data la natura mucillaginosa, e' consigliabile usare il metodo delle vaschette. Lasciare i semi lontani dalla luce fino a che non appaiono le prime foglie. Bagnare i semi 1-2 volte al giorno e solo con la quantita' d'acqua necessaria per mantenerli sempre umidi. I germogli sono pronti in 4-5 giorni. Si conservano in frigorifero per una settimana.
http://www.semilandia.it/product_info.php?products_id=767

RICETTE:
Antipasto
PALLINE DI GORGONZOLA AI GERMOGLI
Per 4 persone: 50 g di germogli, 100 g di robiola, 150 g di gorgonzola dolce, 2 cucchiai di semi di sesamo nero, 2 cucchiai di filetti di mandorle, 2 cucchiai di granella di nocciole
Sistemate in una terrina i formaggi e con la forchetta formate una cremina.
Aggiungete i germogli spezzettati e amalgamate il tutto; ora formate delle palline e passatele nella granella di nocciole leggermente tostata, oppure nei filetti di mandorle o nel sesamo nero.

Secondo
Uovo in cocotte ai germogli di crescione
-Ingredienti:
qb Baguette, qb Burro, 1 n Carote Novelle, qb Crescione Germogli, 1 bi Panna Da Cucina, qb Pepe, 20 g Prosciutto Cotto, qb Sale, 4 n Uova
-Preparazione: 4 uova, 1 cestino di germogli di crescione, 1 carota novella, 20 g di prosciutto cotto tagliato spesso, 1 bicchiere scarso di panna, burro, sale, pepe
-Per accompagnare: bastoncini di pane croccante tipo baguette
-Preparazione: Taglia a cubetti la carota lavata e sbucciata, e a fiammiferi il prosciutto. Scalda la panna e, nel frattempo, imburra 4 cocottine in porcellana da fuoco preriscaldate. Versa in ognuna 1 cucchiaio di panna calda e rompi, dentro ciascuna, 1 uovo. Distribuisci sull'albume la carota, il prosciutto e i germogli di crescione. Condisci con il sale, una macinata di pepe e finisci con qualche fiocchetto di burro. Sistema le cocotte in una teglia, aggiungi sul fondo l'acqua bollente necessaria per arrivare a meta della loro altezza e cuoci in forno caldo, a 200?, per 5 minuti circa. Alla fine, l'albume dovra essere rappreso, mentre il tuorlo risultera ancora liquido. Servi con i bastoncini di pane appena tostati. Nota: puoi cuocere le uova in cocotte anche sul fornello, sempre a bagnomaria. Il tempo di cottura e lo stesso. http://www.donnamoderna.com/cucina/ricette/secondo/uova/Uovo-in-cocotte-ai-germogli-di-crescione

TARTARE DI TONNO, GERMOGLI DI CRESCIONE E CIPOLLA ROSSA
Ingredienti per 4 persone: 500 gr di tonno rosso, due cucchiai da caffè di senape dolce, succo di limone, un paio di cucchiai da caffè, scorza di limone, circa 1/4 della superficie del frutto, germogli di crescione, una cipolla rossa novella, una dozzina di capperi sotto sale, fior di sale della Camargue (qb), pepe, olio evo
Preparazione: Con l’aiuto di un coltello ricavate dal tonno una tartare. Mi raccomando, dovete tagliarlo a pezzi non macinarlo. Dalla scorza di limone ricavate dei quadratini di 2 mm circa e uniteli al tono. Condite e amalgamate con qualche goccia di limone, un paio di macinate di pepe, due cucchiai di senape dolce, i capperi tagliati grossolanamente e abbondante olio evo. Coprite e lasciate riposare per 10/15 minuti. Unite il sale solo prima di servire. Per impiattare aiutatevi con un coppapasta rotondo, decorate con i germogli di crescione, la cipolla rossa tagliata a rondelline, aggiungete un giro di olio e dei crostini di pane.
http://www.guudfuud.com/index.php/2011/09/16/tartare-di-tonno-germogli-di-crescione-e-cipolla-rossa-una-sera-a-cena-con-il-trico-1-di-2/

Crema di crescione
-Ingredienti e dosi per 4 persone : 300 g di crescione 1 cipolla 250 g di yogurth 1 limone (scorza grattugiata) Sale Pepe
Sbucciate la cipolla e tritatela finemente con la mezzaluna, quindi ponetela in una casseruola con due bicchieri d'acqua bollente.
Fatela sobbollire a calore moderato per 2-3 minuti, poi unitevi il crescione mondato e lavato più volte sotto l'acqua corrente; proseguite la cottura per altri 10 minuti.
Trascorso il tempo indicato, lasciate intiepidire gli ortaggi, poi metteteli nel bicchiere del frullatore e azionate l'apparecchio alla massima velocità per qualche minuto.
Travasate il composto ottenuto in una terrina e passatelo in frigorifero per circa un'ora, o fino a quando si sarà addensato bene.
Dopodichè, incorporate al frullato di verdura lo yogurth, mescolando con un cucchiaio di legno per amalgamarlo bene.
Cospargete la crema con il sale necessario e una macinata abbondante di pepe, infine aggiungete la scorza di un limone grattugiata finemente. Date una mescolata, trasferite la crema in una zuppiera e servite