Numero verde 800 89 28 38  |  E-Mail info@bioexpress.it

SCEGLI LA NATURA E ASPETTALA A CASA O IN UFFICIO!

Frutta e verdura & tanti altri prodotti BIO


BENVENUTI DA BIOEXPRESS.



Siamo un gruppo di produttori biologici dell'Alto Adige

che consegna direttamente a domicilio frutta e verdura biologica stagionale.


Scarichi la nostra APP BIOEXPRESS!

FRESCHEZZA & BONTÀ

DALL' ALTO ADIGE DIRETTAMENTE A CASA TUA!


COME FUNZIONA IL NOSTRO SERVIZIO


1. ISCRIZIONE

Iscrivetevi direttamente sul nostro sito, sull'App o chiamateci. Diteci dove abitate e vi diremo il giorno in cui saremo nella vostra zona per la consegna.

2. SCEGLIETE  LA CASSETTA

Scegliete la dimensione della cassetta e se volete averla di solo frutta, di solo verdura o mista.



3. SCEGLIETE IL CONTENUTO

Guardate il contenuto della cassetta da noi proposto e sostituite i prodotti che non vi piacciono con i vostri preferiti. Aggiungete altri prodotti a vostro piacere come latte, uova, etc.

4. CONSEGNA

Tornate a casa e troverete la vostra cassetta che vi aspetta giá a casa. Le spese di trasporto sono giá incluse nel prezzo della cassetta. Potete sospendere il servizio in ogni momento.

5. RICETTE

Godetevi i nostri prodotti e preparate dei piatti deliziosi ispirandovi anche alle ricette sul nostro sito.


6. PAGAMENTO

Pagate a fine mese tutte le consegne del mese online con carta di credito, con bonifico bancario o postale o attivate l'addebito automatico.


ATTUALITÀ


Prodotto della settimana n°16

 

Fave bio


Le fave in cucina 

Come tipico dei legumi, le fave mostrano una certa versatilità nella conservazione, per cui posso essere reperibili sia fresche, sia essiccate, sia congelate.

per sapere di più...

A differenza di fagioli, lenticchie, le fave presentano il vantaggio di poter essere mangiare anche crude: un vantaggio sia dal punto di vista del sapore, sia da quello delle proprietà nutritive, poiché vitamine e minerali non vengono distrutti dalla cottura. 

Se si opta per le fave fresche, che in genere si iniziano a trovare a primavera inoltrata, è sufficiente aprire il baccello, estrarre il seme ed eliminare la pellicola che lo racchiude, il cosiddetto tegumento. Le fave così consumate possono essere accompagnate da formaggi, come il pecorino, da salumi, in particolare pancetta o prosciutto, fungere da antipasto ma anche da specialità tipica del periodo. Con pecorino e pancetta si possono realizzare condimenti per paste, sfoglie, finger food, e le fave possono essere presentate anche in purea. 

Cotte, invece, le fave possono arricchire zuppe e minestroni, insieme ad altre verdure e legumi, possono essere consumate come contorno a sé, e, come detto, possono dare origine a un ottimo purè. 


Proprietà salutari 

Tantissima acqua, fibre, proteine, quasi irrilevante la presenza di grassi: queste caratteristiche fanno delle fave un cibo ipocalorico e con ottimi benefici sulla salute. Il basso apporto calorico, circa 70 calorie per cento grammi di fave, ne fa un cibo adatto alle diete ipocaloriche; ovviamente si parla di fave fresche, poiché quelle essiccate hanno valori nutrizionali completamente diversi e sono molto più caloriche. 

L’acqua e le fibre aiutano sia la diuresi sia la motilità intestinale, insieme ai tanti minerali presenti. Tra questi spicca il ferro, ovviamente vegetale, che ne fa un cibo consigliato anche in casi di carenza di questo minerale. Tante le vitamine, tra cui l’acido ascorbico. Come ovvio, queste proprietà si mantengono nel cibo crudo, mentre in quello cotto molte sostanze vanno incontro a deterioramento. Una particolarità della pianta delle fave, per quanto ciò dipenda moltissimo dalla varietà, è la presenza di levodopa. 

Come detto, le fave presentano anche una controindicazione gravissima, legata a una malattia che non a caso viene detta comunemente favismo. Si tratta di una patologia correlata al deficit di un enzima, il G6PD: le persone che presentano questa caratteristica, se esposte a determinate sostanze, possono andare incontro a varie conseguenze anche gravi, come l’anemia emolitica. In realtà non tutti coloro che presentano questo deficit reagiscono necessariamente proprio alle fave; mentre tutti coloro che sono affetti da favismo presentano la carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi. 

  

Valori nutrizionali 

Un etto di fave è composto in larghissima parte da acqua, tra l’80 e l’85 per cento; le proteine rappresentano il 5 per cento del peso totale, così come le fibre e i carboidrati. I grassi sono estremamente scarsi, in genere non raggiungono lo 0,5 per cento. Cento grammi di fave fresche corrispondono a circa 70 calorie. 

Le fase fresche sono fonti di vitamine, soprattutto la C e molte del gruppo B, di vitamina A ed E, e di minerali; buona la presenza di ferro, accompagnato da potassio, fosforo, calcio, sodio, magnesio, rame, selenio.


http://www.benessere.com/dietetica/arg00/proprieta_fave.htm

...meno

Ricetta della settimana n°16

 

Tagliatelle alla spirulina con fave, pomodori e gamberi

Ricetta di: Kucina di Kiara



CESTI REGALO & BUONI REGALO.


SCOPRIRE



                


Organismo di controllo autorizzato dal MiPAAFT IT BIO 013                                       

Agricoltura UE

Operatore controllato n. BZ-43726-B


Bioexpress srl | Via Steinach 45 | 39022 Lagundo (BZ) | Partita Iva 02663780126
n° verde 800 89 28 38 | fax: 0473 44 88 14 | www.bioexpress.it | e-mail: info@bioexpress.it